Comunicati stampa

28/2/2021

Attività didattiche in presenza sospese fino al 14 marzo

Attività didattiche in presenza sospese a partire da domani, lunedì 1 marzo, e fino al prossimo 14 marzo. La decisione è stata assunta dal Presidente del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, Luca Cipriano, e dal Direttore, Maria Gabriella Della Sala.

Il provvedimento segue l’ordinanza n. 6 del 27/02/2021 della Regione Campania relativa alle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, che ha ripristinato la didattica a distanza quale azione necessaria a contenere con efficacia un’ulteriore diffusione del virus, sulla base delle indicazioni dell’Unità di crisi regionale, che ha individuato la temporanea sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole ed Università.

Dopo la riapertura del Conservatorio a docenti ed alunni lo scorso 18 gennaio con la ripresa delle lezioni individuali in presenza, dunque, anche al Conservatorio di Avellino ritorna la didattica a distanza, con lezioni ed esami che si svolgeranno in modalità online da domani e fino al prossimo 14 marzo.

L’Istituto resterà aperto al pubblico per l’accesso alla segreteria didattica (nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 11 alle 12) e per l’accesso alla biblioteca (lunedì e mercoledì dalle 11.30 alle 16.30). Resta confermato lo smart working al 50% per gli uffici amministrativi.

08/2/2021

IL CONSERVATORIO INAUGURA LA NUOVA AULA MAGNA

LA CONFERENZA STAMPA, ALLA PRESENZA DEL PREFETTO, GIOVEDÌ 11 FEBBRAIO

Sarà inaugurata giovedì 11 febbraio, alle ore 11:00, la nuova Aula Magna del Conservatorio “Domenico Cimarosa”. L’evento, aperto alla stampa, vedrà la partecipazione del Prefetto Paola Spena, accolta dal presidente Luca Cipriano e dal direttore Maria Gabriella Della Sala.

L’opera, che nasce dal progetto di riconversione della vecchia palestra per rispondere alle esigenze sia degli alunni sia del personale docente, si estende su una superficie di oltre 230 metri quadrati. Il progetto, realizzato dall’architetto Eusebio Trivelli, ha trasformato la palestra in un piccolo auditorium con 100 posti a sedere.

Per la realizzazione della nuova Aula Magna, dotata anche di un palcoscenico per le prove
strumentali, è stata necessaria la rimodulazione della sala, tenendo conto della riverberazione e della risonanza dell’ambiente. Gli interventi, infatti, hanno previsto la presenza di superfici riflettenti e diffondenti (compreso il soffitto e la pavimentazione, quest’ultima realizzata con materiali rinforzati con una doppia griglia in fibra di vetro), tali da garantire un adeguato bilanciamento e time delay, per evitare possibili distorsioni del suono.

15/1/2021

SI TORNA IN AULA, DAL 18 GENNAIO LEZIONI IN PRESENZA

DA LUNEDÌ SI RIPARTE CON GLI INSEGNAMENTI INDIVIDUALI. DAL 25 I CORSI DI INSIEME

Si torna in aula al Conservatorio di Avellino “Domenico Cimarosa”. La ripresa delle lezioni sarà attuata in due step: dal 18 gennaio riprenderanno le discipline ad insegnamento individuale, dal 25 quelle d’insieme. Insegnanti e studenti avranno comunque la facoltà di proseguire con la Dad.

Il presidente Luca Cipriano ed il direttore Maria Gabriella Della Sala, hanno firmato la disposizione per il ritorno in classe, tenuto conto di quanto previsto dal DPCM del 3 dicembre2020 che, ferme restando le attività che devono necessariamente svolgersi in presenza, stabilisce anche per gli Istituti di alta formazione musicale la predisposizione di piani di organizzazione della didattica e delle attività curriculari, in base all'andamento del quadro epidemiologico.

La ripresa delle lezioni in presenza sarà attuata gradualmente e seguendo lo stesso calendario del piano scolastico previsto dalla Regione Campania. Da lunedì 18 gennaio riprenderanno le discipline ad insegnamento individuale e potranno svolgersi anche i laboratori previsti per i corsi di tecnico del suono. Da lunedì 25 gennaio, invece, riprenderanno le lezioni in presenza per le discipline d’insieme e gli insegnamenti individuali relativi agli strumenti a fiato e al canto.

Con il ritorno in aula l’Istituto sarà aperto per l’attività didattica dalle ore 8.30 alle ore 19.00 da lunedì a venerdì, mentre il sabato dalle ore 8.30 alle 13.30. L’ingresso sarà consentito solo al personale docente e non docente e agli studenti che devono fare lezione, con accesso esclusivamente dall’ingresso principale.

Nel rispetto delle misure anti-Covid, il personale e gli studenti saranno tenuti alla misurazione obbligatoria della temperatura con termoscanner, all’uso dei dispositivi di protezione individuale e a seguire i percorsi di entrata ed uscita, vigilati, posti all’interno dell’Istituto.

07/1/2021

AL VIA LA COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE DE CHIARA-DE MAIO

L’OBIETTIVO È CREARE UN PONTE TRA ARTE E MUSICA PER RILANCIARE LA CULTURA SUL TERRITORIO

Il Conservatorio di Avellino “D. Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Maria Gabriella Della Sala, ha sottoscritto una collaborazione con la Fondazione De Chiara-Di Maio.
La Fondazione è nata nel 2019 dal desiderio del presidente Diodato De Maio di celebrare la memoria dei propri genitori Giuseppina e Michele attraverso l’arte, in tutte le sue forme. La mission della Fondazione De Chiara-De Maio è quella di confrontarsi, progettare e realizzare iniziative culturali. Di qui la decisione del direttore Maria Gabriella Della Sala, che ha accolto con soddisfazione la richiesta di collaborazione, poi approvata e ratificata nell’ultimo Consiglio Accademico.
Come più volte sottolineato dal presidente Diodato De Maio, obiettivo della Fondazione è la valorizzazione del patrimonio artistico e territoriale, oltre ad essere incubatore di idee operando in sinergia con amministrazioni locali, associazioni, operatori culturali e Istituti di Alta Formazione, sicuri dell’idea che con la cultura si possa creare crescita e benessere a beneficio dell’intero territorio.
Soddisfazione è stata espressa dal presidente del Conservatorio, Luca Cipriano, e dal direttore Maria Gabriella Della Sala: «Accogliamo con piacere questa collaborazione che è nata con la Fondazione De Chiara-De Maio e che consente di creare un ponte tra arte e musica. L’obiettivo è quello anche di ripensare e rilanciare la cultura in questo particolare momento che stiamo vivendo. D’altro canto anche la musica, che esprime sentimenti e passioni attraverso i suoi, è una forma d’arte».