Comunicati stampa

17/1/2020

L’ORCHESTRA GIOVANILE A PALAZZO ZEVALLOS PER LA CHIUSURA DI “MUSICA A PRANZO”

35 CONCERTI E OLTRE 4.500 PRESENZE PER LA RASSEGNA
DOMANI A NAPOLI L'ULTIMO APPUNTAMENTO

L’Orchestra Giovanile del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, torna in scena a Napoli a Palazzo Zevallos Stigliano per il concerto di chiusura della rassegna “È aperto a tutti quanti – Musica a pranzo” realizzata in collaborazione con i Conservatori della Campania, che vede giovani talenti, musicisti e cantanti, esibirsi nel salone delle Gallerie d’Italia.
Domani, sabato 18 gennaio, alle ore 13:00, il concerto nella splendida cornice del salone sede delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo. L’Orchestra Giovanile del “Cimarosa”, diretta dal M° Roberto Maggio, porterà in scena quattro brani per orchestra d'archi: Adagio per archi di Samuel Barber, Antiche arie e danze di Ottorino Respighi, Variazioni su un tema di Tchaikovsky di Anton Arensky e Suite per archi di John Rutter.
Sono stati 35 i concerti eseguiti nell’ambito della rassegna a partire dallo scorso 14 settembre, che hanno fatto registrare sempre il tutto esaurito, con una stima di circa 4.500 spettatori per l’intera stagione. Quello di domani sarà l’ultima esecuzione di questa edizione, giunta alla sua quinta stagione. Una rassegna che anche quest’anno ha visto la partecipazione del Conservatorio di Avellino con oltre 150 studenti e diversi docenti dell’Università Musicale impegnati in diverse esecuzioni.

10/1/2020

A PALAZZO ZEVALLOS C’È INTERFERENZELAB, ESORDIO PER IL CELEN

DOMANI, ORE 13, IL CONCERTO NEL SALONE DELLE GALLERIE D’ITALIA
NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA “MUSICA A PRANZO”

Il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, torna ad esibirsi nel bellissimo salone del Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli nell’ambito della rassegna “musica a pranzo”, l’iniziativa condotta in collaborazione con i Conservatori della Campania che vede giovani talenti esibirsi nel salone delle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, nell’orario della pausa pranzo.
Domani, sabato 11 gennaio (ore 13 – ingresso gratuito), sarà la volta di InterferenzeLab, progetto di interpretazione della musica elettroacustica, che coinvolge nell'incontro con la musica contemporanea gli studenti della Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio di Avellino, tra le più grandi e produttive realtà d’Italia, per numero di iscritti e, quindi, di diplomati.
Il concerto, curato da Alba Battista e Damiano Meacci, che vedrà gli allievi del Conservatorio di Avellino impegnati nell'esecuzione di lavori del repertorio storico elettroacustico, composizioni e installazioni performative prodotte dagli stessi studenti.
Inoltre sarà anche l’occasione della “prima” del CELEN (Cimarosa Electroacoustic Ensemble), con una improvvisazione elettroacustica per sei performer: Giuseppe Bergamino, Marco Cucciniello, Carmine Minichiello, Armando Santaniello, Sara Valente, Gaetano Vincenti.

18/12/2019

PUBBLICATO IL NUOVO BANDO PER PARTECIPARE ALLA «CIMAROSA YOUNG SINFONIETTA»

IL CONSERVATORIO PUNTA SUI GIOVANI ORCHESTRALI DAGLI 11 AI 18 ANNI
PER PRESENTARE LA DOMANDA C’È TEMPO FINO ALL’8 GENNAIO 2020

Dopo il successo delle prime tre edizioni, il Conservatorio «Cimarosa» di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, pubblica il nuovo bando per partecipare al laboratorio ed entrare a far parte della «Cimarosa Young Sinfonietta» del Conservatorio di Avellino diretta dal maestro Massimo Testa, docente dell’Istituto.

Il laboratorio, anche quest’anno, si rivolge ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni che hanno intenzione di mettere alla prova le proprie attitudini in un contesto orchestrale sinfonico e verrà istituito preso il Conservatorio di Avellino per l’anno accademico 2019 -2020.

I corsi saranno completamente gratuiti, fatta eccezione di un contributo di 20€ annuali per l’assicurazione obbligatoria di ogni allievo da versare sul conto corrente postale numero 13254834, intestato a Conservatorio statale di Musica «Domenico Cimarosa», indicando nella causale del versamento il nome dell’allievo/a. La mancata osservanza delle modalità di pagamento su indicate comporteranno la non ammissibilità alla frequenza.

17/12/2019

IL CORO “GESUALDO” AL CIMAROSA CORI FESTIVAL

SI CHIUDE QUESTA SETTIMANA LA PRIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA
RINVIATO IL CONCERTO DI MERCOLEDÌ DEL CORO DI VOCI BIANCHE DEL SAN CARLO

Si avvia al gran finale la prima edizione del “Cimarosa Cori Festival”, la rassegna organizzata dal Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro.
Rinviato per esigenze tecniche il concerto di mercoledì 18 dicembre del Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo di Napoli, a chiudere questa prima edizione del Cimarosa Cori Festival, nata da una idea del presidente Luca Cipriano, sarà il Coro “Gesualdo”, in scena sabato 21 dicembre (ore 20:30) con “Cantate Domino”.

Nato dall’incontro fra i giovani coristi del Teatro “Gesualdo” di Avellino e l’ensemble vocale “Musicantus”, composto da bambini e ragazzi di età compresa fra i 6 e i 27 anni, è uno dei laboratori che l’Associazione Progetto Diffusione Musica porta avanti, con l’obiettivo di diffondere fra i giovani la cura per la cultura delle tradizioni musicali.
Diretto dal Maestro Cinzia Camillo, con la partecipazione del Maestro Luis di Gennaro (pianoforte) ed il coordinamento artistico di Sergio D’Onofrio, il Coro “Gesualdo” si esibirà in un concerto il cui tema dominante è un canto di gioia e ringraziamento per tutto ciò che rappresenta la vita, dagli elementi fisici, come la luce, la terra, l’acqua.